IL MAGIC MOVIE PARK DI MUGGIÒ

Magic Movie Muggiò

Con quel nome, doveva evocare tutta la magia e il fascino del cinema, ma invece, a 12 anni dalla sua apertura, il Magic Movie Park di Muggiò è uno dei posti più sinistri di tutta la Brianza, meta di vandali, sbandati, tossici e, soprattutto, di persone che smaltiscono abusivamente rifiuti di qualsiasi genere senza troppi problemi. Il Magic Movie è una città fantasma, che si estende per oltre 21mila metri quadrati alle porte di Milano, una ferita di cemento aperta nel cuore di una delle oasi ambientali più grandi del territorio: quella Parco del Grugnotorto.

Il Magic Movie è oramai un “non luogo”, che nessuna operazione commerciale pare in grado di rilanciare, ed è anche il simbolo di uno dei crac immobiliari più costosi di questi ultimi anni. Ma quella del Magic Movie non è solo una storia di spreco e abbandono, è anche una storia criminale dove per la prima volta si sono verificati punti di contatto e collaborazione fra la criminalità organizzata locale e gruppi stranieri: ‘ndrangheta e malavita cinese. Quella del Magic Movie non è una storia dimenticata. O almeno non lo è ancora, non del tutto, ma ci vuole poco perché ciò accada.

Cinema abbandonato Muggiò
Il Magic Movie è oramai un “non luogo”, che nessuna operazione commerciale pare in grado di rilanciare, ed è anche il simbolo di uno dei crac immobiliari più costosi di questi ultimi anni.

Il Magic Movie fu costruito fra il 2001 e il 2005 su dei vecchi terreni agricoli (al confine con Nova Milanese) di proprietà di Annamaria Casati-Stampa, la nobildonna che negli anni Settanta cedette villa San Martino di Arcore a Silvio Berlusconi. Annamaria Casati-Stampa era la figlia di Camillo Casati-Stampa di Soncino, il nobile che nel 1970 uccise la moglie Anna Fallarino e l’amante di lei, per poi suicidarsi. Fu un caso di cronaca che fece molto scalpore all’epoca, anche e sopratutto per i dettagli sul singolare “menage” che animava la vita sessuale della coppia emersi durante la fase delle indagini. Ma i gusti sono gusti e, comunque, non è questo ciò che ci interessa. Ai fini della nostra storia conta che i Casati-Stampa erano proprietari di molti terreni nel Nord Milano, fra cui anche quello dove 12 anni fa iniziarono i lavori per la costruzione del Magic Movie. Si tratta di un appezzamento in posizione strategica, vicino alla Tangenziale Nord, e accanto fu realizzato anche un enorme parcheggio adesso completamente ricoperto di erbacce. Tuttavia, nonostante la geolocalizzazione felice, e l’abbondanza di posti auto, il Magic Movie non ebbe fortuna. I problemi per il multisala che doveva far sognare brianzoli e milanesi iniziarono praticamente il giorno dopo l’inaugurazione. E non furono problemi da poco.

Magic Movie Nova
Il Magic Movie fu costruito fra il 2001 e il 2005 su dei vecchi terreni agricoli (al confine con Nova Milanese) di proprietà di Annamaria Casati-Stampa.

Prima un fallimento con relativo buco di bilancio da quasi 60 milioni di euro e poi un passaggio di proprietà che vide l’entrata in scena di Song Zhicai, un imprenditore cinese condannato a morte nel suo paese che tentò di trasformare parte dell’immobile in un grande Cina Mercato. Il suo obiettivo era di attrarre parte dei commercianti di Paolo Sarpi. Vendette a 35mila euro l’una 170 piastre commerciali di 30 metri quadrati ad altrettanti commercianti cinesi. Tuttavia, non aveva mai ottenuto dal Comune l’autorizzazione che, ovviamente, quando si accorse di ciò che stava accadendo, chiuse l’attività. Come reazione, i commercianti imbufaliti sequestrarono Zhicai per 24 ore tenendolo chiuso nei bagni del Magic Movie, da dove fu liberato (si fa per dire) dai carabinieri, che subito dopo lo arrestarono per truffa.

Come diciamo, quella del Magic Movie è una storia di degrado e abbandono, ma è anche una storia criminale. Nel 2008 Francesco Forgione, all’epoca presidente della Commissione parlamentare Antimafia, riguardo agli affari che si muovevano attorno al Magic Movie Park scriveva così: “È in corso un’attività in cui emerge per la prima volta una sinergia operativa in investimenti illeciti tra elementi della criminalità organizzata italiana e gruppi stranieri. Per realizzare l’acquisto dell’immobile, del valore di 40 milioni di euro, sono stati presi contatti con esponenti della cosca Mancuso di Limbadi operante nella zona, cosca interessata alla possibilità di realizzare tramite tale iniziativa il riciclaggio delle proprie liquidità”. E legato al Magic Movie sarebbe anche l’omicidio di Rocco Cristello, ucciso a Verano Brianza il 27 marzo del 2008 a colpi di pistola, considerato dagli inquirenti come uno egli esponenti di spicco della ‘ndrangheta brianzola.

Magic Movie Park
Oggi il Magic Movie interessa solo a chi ha qualche rifiuto fastidioso da smaltire abusivamente o ai vandali con un po’ di rabbia in corpo da sfogare.

Oggi, tuttavia, il Magic Movie interessa solo a chi ha qualche rifiuto fastidioso da smaltire abusivamente o ai vandali con un po’ di rabbia in corpo da sfogare. Le aree esterne sono state trasformate in una discarica a cielo aperto. C’è di tutto: divani, televisori, pezzi di arredamento, detriti di ogni tipo e anche bidoni con sostanze sospette. Gli interni sono devastati e pieni di scritte. Entrare, nonostante le reti e le telecamere di sicurezza, è un gioco da ragazzi, ma è altrettanto facile farsi male. Solo su youtube si contano una trentina di video che documentano escursioni di esploratori improvvisati. I corridoi sono colmi di rifiuti e vetri rotti, le sale cinematografiche sono distrutte, gli schermi squarciati, dal soffitto penzolano manichini e qua e la si vedono ancora i volantini del giorno dell’inaugurazione. Da almeno cinque anni l’amministrazione comunale sta tentando di recuperare la struttura, ma nessun imprenditore pare intenzionato a rilevare la proprietà, nemmeno a un prezzo dieci volte inferiore al suo (l’immobile vale circa 40 milioni di euro). Tre aste, tre buchi nell’acqua: il Magic Movie di Muggiò, l’ex paradiso del cinema alle porte di Milano, sembra non interessare più nessuno.

MAGIC MOVIE PARK INDIRIZZO

Written By
More from REDAZIONE

PIAZZA SAN BABILA

Esistono piazze come piazza del Campo a Siena, o piazza della Signoria...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *